Secondo piatto per cena: il carrè alla cacciatora

Quando si pensa a un secondo piatto per cena è sempre difficile uscire dalla banalità delle solite ricette, soprattutto se si desidera qualcosa di semplice ma allo stesso tempo gustoso. Mettersi ai fornelli durante la settimana è una vera sfida, soprattutto per chi è impegnato tutto il giorno tra lavoro, impegni, scuola, bambini. Ma è importante anche sperimentare cercando nuovi sapori che incontrino il gusto di tutti. L’arrivo della stagione più fredda ci aiuta, regalandoci la voglia di tornare a spignattare e degli ingredienti di stagione ricchi di sapore che ci avvolgono e ci scaldano con il loro gusto e il loro profumo. Il secondo piatto per cena che voglio consigliarvi oggi è un carrè alla cacciatora, preparato con attenzione dal nostro chef Stefano De Gregorio che ci insegnerà i segreti per portarlo in tavola in 30 minuti.

Leggi anche:

Gnocchi con zucca e salsiccia di vitello

Pasta al forno bianca: il modo migliore per riciclare un arrosto

Come cucinare l’aletta di vitello: 5 ricette pazzesche

Partiamo dalla spesa: il carrè di vitello

La prima cosa da fare per preparare questo strepitoso secondo piatto per cena stasera è andare dal macellaio ad acquistare il taglio di carne di cui abbiamo bisogno. In questo caso è il carrè di vitello. Il carrè è un taglio che si trova nel quarto posteriore, è formato da due diverse parti di ossa e una parte di polpa. Si tratta di un taglio pregiato, dal gusto delicato ma deciso, perfetto per preparare moltissime ricette gustose.

Il carrè di vitello si può cucinare intero, con l’osso, per preparare arrosti per esempio, oppure a fette per mangiare nodini, costolette (sì proprio la classica costoletta alla milanese con l’osso a manico). Il carrè si può cucinare anche disossato, ma non è il nostro caso. Per la ricetta di oggi avremo bisogno infatti di farci tagliare dal macellaio un pezzo di carrè che comprenda 3 costolette con l’osso non porzionate.

Come si prepara il carrè alla cacciatora

Una volta acquistato il nostro taglio di vitello, non dobbiamo fare altro che metterci ai fornelli per preparare questo secondo piatto per cena. Il carrè che prepariamo oggi è alla cacciatora. La cottura alla cacciatora è una tecnica di cucina che in genere si utilizza per preparare la selvaggina, ma anche le carni bianche. Il pollo alla cacciatora è sicuramente uno dei piatti più conosciuti, così come il coniglio. Anche il vitello è molto adatto a questo tipo di cottura, visto che è considerato una carne bianca a tutti gli effetti. Nella cottura alla cacciatora la carne viene cucinata con passata di pomodoro, carota, sedano e cipolla, poi sfumata con il vino durante la cottura. Nel nostro caso si tratta di un vino rosso. Scegliete sempre con attenzione il vino da usare in cucina, non sottovalutatelo come ingrediente. Gran parte del gusto finale del piatto dipende dal vino che scegliete, quindi abbiate cura di abbinarlo bene.

Altre ricette con il carrè:

Birra: ricetta per un carrè dal sapore sorprendente

Fettine di carne alla pizzaiola con cavolo marinato

Costoletta milanese panata nella frutta secca

Print Recipe
Secondo piatto per cena: il carrè alla cacciatora
secondo-piatto-veloce
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Cucina Italiana
Porzioni
Cucina Italiana
Porzioni
secondo-piatto-veloce
Voti: 0
Valutazione: 0
You:
Rate this recipe!
Istruzioni
  1. Prendete le 3 costolette del vostro carrè e avvolgetele con la pancetta.
  2. Mettete una casseruola alta sul fuoco e fate rosolare la carne da tutti i lati. Non aggiungete grassi perchè ci saranno già quelli della pancetta.
  3. Tagliate grossolanamente sedano, carota e cipolla e aggiungeteli nella casseruola a rosolare con la carne. Poi unite anche l'aglio.
  4. Dopo qualche minuto sfumate con un bicchiere di vino rosso e lasciate evaporare la parte alcolica.
  5. Aggiungete i pelati schiacciati e regolate di sale e pepe. Lasciate cuocere per 30 minuti.
  6. Servite il carrè alla cacciatora caldo accompagnato da una morbida polenta.
Condividi questa Ricetta
Francesca Sponchia
Collezionista di grassi saturi e attivista per i diritti civili del burro. Rabdomante di piatti perfetti nei menu' dei ristoranti, nel tempo libero mangio ravioli crudi.

    Potrebbero interessarti anche...

    Lascia un commento

    Top

    Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi