Il menu di Natale della redazione di Sfizioso

menu-di-natale-sfizioso

Le feste si avvicinano e siamo tutti alla ricerca di ricette per arricchire il menu di Natale. Sia che siate abituati per tradizione a festeggiare la sera della Vigilia o il pranzo di Natale. Ogni famiglia ha le sue tradizioni che si osservano religiosamente. Certe tradizioni per il menu di Natale si tramandano addirittura di generazione in generazione. Ma la cosa bella delle nuove generazioni è che introducono spesso nuovi piatti o nuove usanze che vanno a mescolarsi a quelle vecchie dando vita a rituali intorno alla tavola. Se state cercando anche voi delle ricette di Natale, vogliamo raccontarvi quali sono le preferite da chi lavora nella nostra redazione e raccontarvi qualcosa del nostro Natale a cui ispirarvi. Ci piace l’idea di entrare in casa vostra e sederci a tavola con voi.

Leggi anche:

Natale Sfizioso al sud: le ricette e il menu completo di Marcello Valentino

Natale Sfizioso al nord: ricette e menu completo di Fabrizio Albini

Il menu di Natale della redazione di Sfizioso: da Simone a Natale si mangia l’arrosto

Simone, il nostro editor e project manager, vive vicino a Milano ma ha origini liguri. Ci sono giunte delle voci, da quando lavoriamo insieme, che la mamma di Simone sia una cuoca eccellente. Una di quelle che prepara torte per tutti. Ovviamente il menu di Natale a casa di Simone dev’essere qualcosa di molto serio. Quando gli ho chiesto quale fossero le ricette del pranzo di Natale a casa sua, mi ha risposto che il piatto forte è l’arrosto di vitello. E pare che quest’anno sulla sua tavola ci sara l’arrosto che ha preparato il nostro chef Stefano De Gregorio con Federico Quaranta. Noi non ci crediamo caro Simone, quindi al tuo ritorno in ufficio pretenderemo delle prove. E non ci accontentiamo di certo delle fotografie.

Federico Quaranta racconta l’arrosto di vitello insieme a Chef Deg

Le ricette di Natale della redazione: la genovese a casa di Alice

Alice, editor e project manager, ha origini partenopee ed è stata per anni romana d’adozione. Ora che vive a Milano deve riuscire a coniugare tutto questo bagaglio culturale, e spesso lo fa mettendosi a tavola e ai fornelli. Da buona napoletana la genovese e il suo piatto preferito. Uomini, se volete conquistare Alice adesso sapete cosa dovete fare. Alice non avrà a tavola la genovese quest’anno perche festeggerà il suo Natale in montagna. Ma la genovese è indubbiamente il suo piatto dei ricordi. E anche se il suo menu di Natale quest’anno prevede brasato e polenta, sappiamo bene che il suo cuore batterà sempre per gli ziti alla genovese.

Ziti alla Genovese

Leggi anche:

Il Natale a Venezia: indirizzi golosi e tradizioni da assaporare

Il Natale a Milano: luoghi e abitudini della tradizione

Come apparecchiare la tavola a Natale: istruzioni e ispirazioni per l’uso

Il pranzo di Natale della Social Media Manager: ceviche e amore

Melissa è la persona che è  dietro ai canali social di Sfizioso.it (se non ci seguite ancora su Instagram vi conviene cliccare qui). Dal suo animo romantico non  poteva uscire altro che una storia legata all’incontro con il suo attuale marito, con cui ha un bellissimo bambino, e un altro e in arrivo. Ma non ditelo a nessuno. Il ceviche pare sia proprio il piatto che il marito di Melissa ha usato per conquistare il suo cuore tutto social e lustrini. Cosa c’entra con il menu di Natale direte voi. C’entra tutto. Perche da quando è nata la loro famiglia hanno deciso di mettere il ceviche tra le ricette delle feste per rivivere quel momento cosi magico e condividerlo con tutti. Anche per voi c’e il lieto fine, vi aspetta un meraviglioso ceviche di vitello preparato dallo chef Deg.

Ceviche di vitello: Chef Deg porta il Perù in Italia

Sabrina non sa cucinare, ma nel menu di Natale vuole il brasato di guancia

Sabrina è il nostro ultimo acquisto. Definirla segretaria di redazione è davvero riduttivo rispetto alle cose che fa e alle sue capacità. E’ entrata nello spirito giusto in meno di una settimana rivoluzionandoci la vita con moduli incomprensibili. E una settimana è proprio il tempo che ci ha impiegato a confessarci che:

  • non sa cucinare
  • non sa niente di cucina

Per fortuna il suo compagno invece in cucina si sa muovere molto bene e fa da scudo tra lei e una vita di insalate. Anche se adesso sta facendo la dieta del minestrone, perchè ha già scoperto che il prezzo da pagare per lavorare con noi si esprime in kg messi su fianchi e pancia, sogna il suo menu di Natale. Anche lei e andata a sbirciare tra le ricette di Sfizioso.it per trovare una ricetta per Natale e ha deciso che il suo Natale quest’anno sarà a base di brasato. Attenzione non stiamo parlando di un brasato qualsiasi. Sabrina ha scelto il brasato di guancia di vitello con crema di rapa bianca di Nicola Batavia. Non saprà cucinare Sabrina, ma di sicuro sa cosa mettere nel menu delle feste.

Brasato di guancia di vitello con crema di rapa bianca

Per il mio primo Natale da sola, ho scelto il vitello tonnato

Questo per me sarà un Natale un po’ particolare. E il Natale in cui io e i miei due bambini decideremo quali sono le nostre tradizioni. Sarà l’anno zero, il Natale dei tentativi. Fino a oggi ero sempre stata abituata a sedermi alle tavole altrui, a mangiare le ricette di Natale preparate dagli altri. Questo Natale si mangia da noi e il menu di Natale quindi e da decidere da zero. Se è vero che sono una fan degli antipasti e ho sempre desiderato fare una cena solo a base di quelli, sono una persona adulta e so che non è il Natale il momento per provare questa cosa. Oltretutto mia mamma e mio fratello non sono conosciuti per essere di gusti facili e adattabili. Quindi ho dovuto scegliere qualcosa che piaccia a tutti, il vitello tonnato. La ricetta che ho scelto è quella della suocera di Valentina, che fa un vitello tonnato all’antica maniera davvero spettacolare. Signora Teresa si prepari a darmi supporto tramite Facetime. Non so se i bambini mangeranno il vitello tonnato, Per non sbagliare gli preparerò una classica cotoletta alla milanese.

Uno dei motivi per cui vado a mangiare da mia suocera: il vitello tonnato all’antica maniera della signora Teresa

Francesca Sponchia
Collezionista di grassi saturi e attivista per i diritti civili del burro. Rabdomante di piatti perfetti nei menu' dei ristoranti, nel tempo libero mangio ravioli crudi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi