10 ricette invernali da non perdere, e qualcosa in più.

idee piatti invernali

Stai cercando qualche idea per i tuoi piatti invernali? La creatività in cucina non va in letargo anche se fa freddo, anzi: l’inverno è una stagione ideale per provare nuove cotture e nuovi ingredienti di stagione, prendersi più tempo. Puoi divertirti a sperimentare le lunghe cotture ma anche a mettere in tavola ricette invernali facili e veloci da gustare subito, anche quando sei di corsa o la tua voglia di cucinare è così.

via GIPHY

Prima di entrare nel vivo delle ricette per il tuo menu invernale, andiamo a scoprire quali sono i prodotti di stagione a cui puoi fare affidamento in questo periodo. Seguire la stagionalità dei prodotti significa non solo optare per un miglior rapporto qualità prezzo, ma anche cominciare a diventare consumatori più attenti e consapevoli.  Quelle che seguono sono solo alcune idee per il tuo menu invernale, dove non mancheranno nemmeno cavoli e finocchi (mai provato a gratinarli al forno o con il  grill del microonde?). Se ti sei dato al bollito, ricorda che gli avanzi possono diventare un pasticcio al forno o delle polpette. Anche i primi avanzati diventano una gustosissima frittata ideale da portarti anche al lavoro il giorno dopo.

I prodotti di stagione invernali

capunet involtini verza e carne di vitello 3
Le verze sono ortaggio tipico invernale

L’arrivo dell’inverno e delle temperature fredde mette a dura prova le nostre difese immunitarie. Tra i disturbi più frequenti di freddo e sbalzi di temperatura ci sono influenze, mal di gola, raffreddori, per questo bisogna proteggere il nostro organismo anche a tavola. Frutta e verdura di stagione sono nostri alleati contro raffreddore e malanni causati dal freddo, ma per beneficiarne vanno scelti prodotti di stagione. Questo perchè dopo la raccolta il contenuto di vitamine di ortaggi e frutta tende a calare, per questo sono meglio i prodotti freschi.

Nel carrello della spesa di gennaio e febbraio  dunque per la nostra dieta invernale non devono mancare, come ortaggi, i cavoli di ogni tipo, ricchissimi di vitamine, minerali e proprietà benefiche, i carciofi, che favoriscono la diuresi, la digestione e la secrezione biliare, hanno proprietà digestive e abbassano i livelli di colesterolo.

Di stagione sono anche i finocchi:  dalle proprietà digestive e diuretiche hanno proprietà espettoranti anche e sono utili in caso di mal di gola. In tisana aiutano la digestione e contrastano i gonfiori.  Si possono gustare in inverno anche le cicorie, la lattuga, radicchio, rape e verze, che ghiacciate diventano ingrediente protagonista della ricetta tipica lombarda, la Cassoeula.

Un capitolo a sé lo merita la zucca, che pur essendo autunnale si trova moltissimo in questi mesi nei supermercati. Come mai? Si tratta di una verdura che si conserva bene, anche sei mesi, rientra quindi di diritto  tra i preziosi ortaggi invernali.

Come frutta troviamo kiwi, arance e pompelmi, tutti ricchissimi di vitamina C. Si anche a cachi e mele ancora. Possono essere il dessert salutare dopo un pasto: i primi consumati al cucchiaio e le seconde cotte, anche solo 4 minuti al microonde tagliate a pezzettini con un po’ di cannella.

Ricette primi piatti invernali… non solo zuppe

Ecco alcune idee per primi piatti invernali: trovi la ricetta completa o spiegata subito, soprattutto in caso di ricette invernali veloci o facili, oppure linkata al procedimento completo. Ti basta cliccare sulle parole sottolineate per veder aprire una nuova pagina con tutto il procedimento per eseguire la tua ricetta a casa, e volendo c’è anche la versione stampabile L’inverno è una stagione ideale per le zuppe, vellutate, che scaldano la temperatura e il cuore dopo una giornata al freddo. Basta preparare un buon brodo e poi divertirsi a provare varie combinazioni. Io le uso anche per riciclare gli avanzi per esempio di un bollito o di un arrosto, ad esempio in un minestrone o in una zuppa di cavoli o di legumi. Largo alle zuppe quindi.

Per i primi, eccoti cinque ispirazioni (e se ne vuoi altre qui trovi tutte le nostre ricette ).

Cominciamo:

  1. Partiamo dai primi piatti ottimi da fare in inverno: da una semplice e veloce pasta e broccoli. Se usi la pasta integrale e la cuoci nella stessa padella dove stanno cuocendo i broccoli, versando lì un po’ d’acqua e procedendo come con un risotto, con un tocco di peperoncino alla fine, sarà ancora più gustosa.
  2. Questo periodo è ideale per godersi anche un buon risotto e  tanti comfort food della tradizone: come l’ossobuco alla milanese, che è un perfetto piatto unico. Servilo caldo e fumante, abbinato con un buon vino rosso fermo. Se poi è su piatti bianchi e tovaglia a scacchi, l’effetto “vecchia osteria lombarda” è subito nell’aria.
  3. Le feste natalizie, le domeniche in casa quando fuori fa freddo possono essere l’occasione giusta anche per godersi la preparazione di un piatto superbo a cottura lenta, come la Genovese, superbo piatto made in Napoli, con tanta carne e cipolla.
  4. Se vuoi una ricetta invernale veloce e sfiziosa, prova con i fusillotti di vitello, zucca ed Emmental
  5. Se vuoi qualcosa di stagione ma originale, la ricetta giusta è pasta con cavolo cappuccio, trita di vitello, uvetta e pinoli. E c’è anche una buona notizia: se non ti piace la pasta è un piatto ottimo anche da fare come risotto!

Ricette secondi piatti invernali…e abbinamenti col vino

brindisi vino bianco

E per secondo? A me piace alternare: se nel primo non c’era la carne la metto nel secondo e viceversa, se il primo era un piatto sostanzioso alterno un secondo leggero e viceversa. Cerco di non fare mai primi troppo speziati o saporiti abbinati a secondi troppo light o semplici però, perchè potrebbero passare per insipidi anche se non lo sono. Nel dubbio, una bistecca alla griglia però non mi delude mai: condita con olio crudo, limone e pepe, secondo me riesce ad essere intensa e delicata allo stesso momento. Ma eccovi altre 5 ispirazioni per il vostro menu invernale. Dopo i primi ecco i secondi che si possono fare in questa stagione.

Con una premessa: è la stagione degli arrosti, degli spezzatini, magari da gustare con una bella polenta. E’ il momento di riscoprire le frattaglie, il bollito e le cotture lente. Ecco qualche idea particolare (nelle parole evidenziate sopra invece trovate la lista di tutti gli arrosti e gli spezzatini presenti sul blog)

  1. Fegato alla Veneziana. Con la polenta o il puré. Un secondo piatto invernale perfetto, anche un piatto unico. Abbinalo a un rosso fermo ma anche a un Cabernet Sauvignon.
  2.  Capunet di vitello. Involtini di carne e verza in pieno mood sfizioso ma antispreco. Prova ad abbinarli a un vino rosso fermo. Oppure a un Pinerolese Rosso, dal gusto asciutto e armonico.
  3. Arrosto in pentola a pressione. Veloce rispetto alla cottura tradizionale, morbido, facile. Cosa volere di più? Il vino giusto! Barbera ad esempio. O anche una buona birra.
  4. La blanquette di vitello. Se vuoi andare oltre lo spezzatino  tradizionale.  Che vino abbinare? Le sue origini sono francesi, perchè non provare un vino francese? Come un Beaujolais o un Borgogna
  5. Straccetti di vitello ai carciofi. Se hai fretta e vuoi qualcosa di davvero buono e di stagione. Gli abbiniamo un vino giovane, come un Lambrusco.

Consigli per una dieta invernale

Ricorda che i carciofi, mondati e tagliati finissimi, sono anche un’ottima insalata invernale detox: condiscili con un filo di olio, limone e poco pepe. L’unico rischio dell’inverno infatti è quello di mettere su qualche chilo tra Feste, freddo e comfort food. Ma anche in questo caso si può optare per diversi escamotage: zuppe leggere, insalate con carciofi e finocchi o anche con cavolo bollito. Visto il freddo è il momento giusto per darsi alle tisane e scoprire il loro potere benefico a seconda delle necessità.

tisana inverno
L’inverno è un periodo giusto per scoprire le proprietà benefiche di tè e tisane

Al posto del dessert, come scrivevo sopra, una mela cotta o un caco al cucchiaio sono un’alternativa soddisfacente e più leggera rispetto al classico dolce. Vuoi aggiungere un tocco di sapore? Aggiungi cannella alla mela e un goccio di rum o cognac al tuo caco. Ricorda però: è frutta, è meno calorica di un dessert ma si tratta sempre di zuccheri e carboidrati, anche se ha decisamente più vitamine e fibre di un profiterole! Io però non sono una nutrizionista e non mi piace dare consigli alimentari se non titolata. Quindi ,se vuoi approfondire la questione alimentazione, con ricette ad hoc e consigli di un’ esperto, ti rimando al link che segue ai consigli della nutrizionista Sara Farnetti. 

Al.Fa
Giornalista e blogger. Scrivo di viaggi ed enogastronomia. Mi piace raccontare il legame che unisce cibo e territorio. L'assaggio di un prodotto tipico può raccontare molto di un luogo in cui nasce, più di una guida turistica a volte!
http://www.vaquelpaese.com

Lascia un commento

Top

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in sfizioso.it acconsenti al loro uso. Informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi